arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

1° Confidi Day Regionale

Con il primo Confidi Day Regionale entra così a regime il progetto, che partendo dalla volontà; unitaria delle varie Associazioni del sistema Confcommercio e Confturismo, continua sul percorso preciso di confronto e condivisione già perseguito da tempo per agevolare il più possibile le imprese del settore.

L’atto di fusione, firmato il 12 gennaio scorso, ha incorporato in un unico Confidi, Terfidi Veneto (che comprendeva le cooperative di garanzia di Vicenza, Treviso, Padova) con il precedente Fidi Impresa (che già comprendeva le cooperative di garanzia per il credito al terziario delle province di Belluno e Venezia). Iscritto nell´elenco speciale di cui all´articolo 107 del Testo Unico Bancario, ha sede a Mestre in Via Don Tosatto ed opera sul territorio veneto con le filiali di Vicenza, Padova, Treviso, Mestre, Belluno, Jesolo e Portogruaro.

Lo testimonia anche la nomina a Presidente Fidi Impresa & Turismo Veneto di Massimo Zanon, già presidente di Confcommercio Veneto, affiancato da 3 vice presidenti: il vicentino Paolo Chiarello, Sandro Rizzante di Jesolo che si occuperà prevalentemente del settore turismo ed il bellunese Vittorio Zampieri oltre ad un consiglio composto da 11 membri.
 

"E´ un progetto che vuole portare il mondo di Confcommercio delle sette province venete a rappresentare il peso dell’insieme delle nostre imprese sul territorio - dice il presidente Massimo Zanon -. Questo ci dà modo di presentarci al mondo della politica e delle Istituzioni non più divisi, ma in un’unica forza, mentre le imprese del settore terziario del Veneto possono così contare su di un organismo operante su scala regionale, che in virtù delle maggiori dimensioni e del più elevato grado di capitalizzazione può non solo proporsi con maggiore incisività nei riguardi del sistema bancario, ma offrire assistenza e servizi più vantaggiosi La scelta di evidenziare il turismo già nel nome dato al nuovo organismo viene spiegata così dal presidente Zanon: “In una regione come la nostra il turismo non può fare a meno del commercio e viceversa, pertanto la strategia non può che essere unica.”

Ad oggi Fidi Impresa & Turismo Veneto è forte di oltre 18mila soci in tutto il Veneto. Si presenta come una realtà solida, grazie al proprio patrimonio pari a 65 milioni di euro, 220 milioni di garanzie, 600 milioni di linee di credito.

Lo scopo primario rimane quello che ha dato origine alle prime cooperative di garanzia nate nelle singole province, vale a dire quello di agire da garante accessorio per il credito delle piccole e medie imprese, di agevolare le pratiche per la concessione di contributi in conto capitale o a fondo perduto alle imprese del settore,  ma l’evoluzione intrapresa permette altresì di sviluppare progetti per l’innovazione del sistema, per creare reti e supportare gli attori operanti sul territorio.

A tal fine, ogni singola sede mette a disposizione dei soci un team di esperti per consulenze finanziarie e creditizie, supportando le imprese nelle scelte più opportune per progredire con i propri programmi di sviluppo.

Top