arrow--linkarrow-calendar--leftarrow-calendar--rightattachmentcalendar-eventclock--outlineclockclose_modal_windowcloud_uploaddeadlinedownloademail--shareemailfacebookfaxgoogle-plus--framegoogle-plusinstagramlink--externallinklocationlogo-confcommercio--fidilogo-confcommercio--venezialogo-confcommerciomarker--offmarkerphonepinterestsearch--whitesearchteacherstwitterverifiedyoutube

Comunicazione

Il Credito Agevolato alle Imprese - l'attenzione di Fidimpresa alle imprese dell'alto Adriatico

 
Fidi Impresa & Turismo Veneto, in collaborazione con le Associazioni di Categoria del territorio, ha illustrato i bandi e gli incentivi oggi usufruibili dalle imprese del terziario, proponendosi di fungere da connettore sia per l’istruttoria delle domande di contributo, che per la finanziabilità delle operazioni di investimento.
 
Diversi gli interventi nel corso del dibattito, a partire dall’Assessore regionale alla programmazione, fondi UE, turismo, commercio estero, Federico Caner il quale ha evidenziato come il credito alle imprese sia oggi fondamentale anche in un’ottica di programmazione economica. Se infatti è vero che attraverso i bandi POR FESR, i progetti finanziati trovano una copertura importante grazie ai contributi previsti, è pur vero che il 60% delle risorse finanziarie deve essere in qualche modo recuperato dagli imprenditori. E trattandosi, soprattutto in ambito turistico alberghiero, di investimenti corposi, strategico è il ruolo dei Confidi. 
 
Alessandro Rizzante, vice presidente Fidi Impresa & Turismo e Presidente Associazione Jesolana Albergatori, ha posto l’accento sul problema del passaggio generazionale e sulla redditività del settore alberghiero: la tendenza deve essere quella di investire ulteriormente per portare gli alberghi a 3 stelle verso le 4 stelle, avendo questi ultimi una redditività maggiore, ma soprattutto rispondendo in maniera più puntuale alle esigenze dei nostri turisti. La politica sta facendo la sua parte, noi come Confidi stiamo producendo il massimo sforzo.
 
Marco Michielli, Presidente di Federalberghi Veneto, auspica che anche il mare risponda presente come ha fatto la montagna, sommergendo la Regione Veneto di domande di contributo, segno che anche i nostri alberghi intendono investire, investire ed ancora investire per seguire la strada tracciata a cui faceva riferimento Alessandro Rizzante. E come la politica, il Confidi, gli imprenditori oggi fanno la loro parte, anche il sistema bancario deve farla. 

Manrico Pedrina, Presidente di Confcommercio Portogruaro-Bibione-Caorle e dirigente Fidi Impresa & Turismo Veneto è intervenuto rimarcando il concetto di ristrutturazione aziendale e di innovazione, rivolto non solo alle imprese alberghiere, ma a tutte le imprese che oggi svolgono un ruolo importante per il turismo dell’alto adriatico e della provincia veneziana. Negli ultimi anni è innegabile il ricorso al credito per motivi legati alla necessità di liquidità gestionale e circolante; il credito agevolato e la possibilità di ricorrere ai bandi POR FESR e non solo, può rappresentare la chiave di volta per invertire tale tendenza e ritornare ad investire. 
 
Silvio Scolaro, Presidente Associazione Albergatori di Bibione ha ribadito come il credito agevolato sia oggi importante e, nonostante Bibione sia la spiaggia più giovane del nostro litorale, ogni anno le strutture devono investire per migliorare la gamma di servizi rivolti ai milioni di turisti che chiedono sempre più frequentemente qualità ed innovazione. 
 
Importanti gli interventi tecnici di chiusura a cura:
 
- del direttore di Fidi Impresa & Turismo Veneto, Mauro Rocchesso, che ha scattato una fotografia dell’attività del Confidi: 250 pratiche istruite con un importo di potenziali investimenti sul territorio superiore ai 53 milioni di euro. I contributi rivolti alle imprese, qualora questi investimenti venissero integralmente portati a termine, ammonterebbero invece a più di 13 milioni di euro.
 
- del direttore di Confcommercio Veneto, Eugenio Gattolin che ha portato l’impegno profuso dall’Associazione nei rapporti con la Regione Veneto e nella programmazione 2014-2020.
 
- di Umberto Tesolin, esperto di credito agevolato e bandi alle imprese del Confidi ha effettuato una panoramica dei bandi oggi esistenti, con un focus sul possibile bando POR FESR settore turistico previsto per fine 2018. 

 

Top